Samavesha and friends

Questa cosa che, poiché Spaghetti Yoga non è una testata giornalistica, posso permettermi di scrivere le cose quando voglio mi sta un po’ prendendo la mano. Quindi scusatemi se scrivo solo ora della mia esperienza a Samavesha, il Festival internazionale di Anusara che si è tenuto a Merano tra fine maggio e inizio giugno. Dei 5 giorni del programma, purtroppo un pochino costosi, sono riuscita … Continua a leggere Samavesha and friends

La La Land, yoga e freestyle

Finalmente visto La La Land. Lo aspettavo da settembre questo gioiellino e non mi ha deluso. Anzi, ha dischiuso un piacevole flusso spontaneo di pensieri. Per prima cosa, mentre ero in sala nel mio cinema preferito, mi è tornata in mente quella domenica sera di un paio di mesi fa, di ritorno dal mio week end di teacher training, quando dopo cena mi sono messa a guardare una serie tv … Continua a leggere La La Land, yoga e freestyle

Dieci cose stupende (illustrate con gli unicorni) durante e dopo un vinyasa

Vi ho già annoiato abbastanza con i miei malesseri della scorsa estate, quindi passiamo alle cose belle. Ieri, dopo quasi 5 mesi esatti, sono tornata nella MIA scuola del cuore per un vinyasa. Che dire. Il bello di sospendere la pratica un po’, se proprio vogliamo vedere il bicchiere mezzo pieno, è ritrovarsi a vivere le sensazioni ed emozioni delle prime volte. E anche se il … Continua a leggere Dieci cose stupende (illustrate con gli unicorni) durante e dopo un vinyasa

Yoga-aerobics con Jane Fonda? Anche no

Per carità, non ho niente contro Jane Fonda. Adoro i suoi cappottini in A piedi nudi nel parco, la trovo terribilmente erotica e pop in Barbarella e ho grande simpatia per la sua versione Hanoi Jane. Ma questa mattina, mentre zompavo da un plank a un uttanasana, mi è venuta in mente nella versione disco-music con pantacalze (so che si dice leggings, ma a quei tempi … Continua a leggere Yoga-aerobics con Jane Fonda? Anche no

La yogini fuori forma: confessioni di una ragazza interrotta

  Avete presente quando vi capita di non praticare per una settimana e, al ritorno sul tappetino, pare siano passati mesi? Ecco, ora immaginate di non praticare per tre mesi. Oggi è il primo settembre e, tra i canonici buoni propositi “per il nuovo anno”, c’è il mio ritorno su questo tappetino virtuale, e la spiegazione del perché ne sono sparita. Basterebbe il mio (inconsciamente) … Continua a leggere La yogini fuori forma: confessioni di una ragazza interrotta

Impermanenza e smalto sulle unghie

  il post delirante che ho sempre sognato di scrivere Aprite un libro a caso sul buddismo e quale concetto chiave troverete? L’impermanenza. Magari collegata al non attaccamento, che poi vuol dire la stessa cosa: che ti attacchi a fare a una cosa (materica, eterea, emozionale) visto che non è destinata a durare? Quindi, appunto, l’impermanenza. E per me, che sono donna di mondo e pure … Continua a leggere Impermanenza e smalto sulle unghie

Dopo yoga, la lentezza

Credo che sia la cosa che mi piace di più. In genere la mia pratica è pre-serale, così quando torno a casa ho davanti a me solo doccia, cena e poi lasciarmi assorbire per un paio d’ore in quello stato di lentezza che è un po’ il mio vero savasana. Succede sempre quando pratico intensamente in settimane di lavoro e ritmi frenetici. Ed è successo … Continua a leggere Dopo yoga, la lentezza