Prendi per mano un bambino e combattete insieme

Visto che ho una pila di libri strettamente yogici che aspettano solo che io ne scriva, ho pensato di cominciare con uno che invece yogico non è, in apparenza.

9788891525673_0_0_1335_80

Vagavo per una libreria di Bologna che amo moltissimo (piccola, indipendente, aperta la sera. Avete capito il genere) e non sono riuscita a stare alla larga dalla sezione dei libri illustrati. In particolare, io che ho da sempre un rapporto molto stretto con la paura, sono stata rapita dalla copertina nera e dalle pagine vivaci di Che paura! di Barbara Frandino, illustrato da Lucia Zappulla. L’ho aperto e capito che era il caso di portarlo a casa.

9788891525673_2_0_300_80

Sì, è un libro per bambini. Ma visto che tutti noi, chi più chi meno, abbiamo un bambino interiore con cui fare i conti, mi sento di consigliarlo a tutti. Anche perché basta sfogliarlo velocemente per vedere emergere lo yoga dalle sue pagine colorate. Sotto forma delle tecniche di pranayama a cui il testo dichiara di ispirarsi, certo, ma anche nell’approccio intelligente e “di ascolto” suggerito. Oltre che in quelle paroline che spuntano fra un accenno ai compiti e un discorso sui mostri, dove meno te le aspetti: Shiva, sankalpa, Krishnamurti, Patanjali. Più qualche mantra. Tutto disseminato qui e lì con la massima nonchalance.

9788891525673_4_0_300_80

Difficile leggerlo dall’inizio alla fine in modo lineare: ciascuno andrà direttamente alla paura che più lo affligge,  o incuriosisce. C’è quella di morire, quella di ammalarsi, quella del giudizio degli altri, quella di perdersi. E poi il grande classico: la paura della paura. Per ciascuna un nome scientifico, un soprannome, una storia, l’identikit del mostro che lo rappresenta, un bouquet di illustrazioni e, soprattutto, un consiglio per “fabbricare coraggio”, che poi è il focus di tutto il libro. I temi, anche quando drammatici, sono trattati con saggia leggerezza e con humour a misura di bambino.

Bella l’idea di usare lo yoga senza ostentarlo: Barbara Frandino, si legge nel retro di copertina, lo usa anche come sotterraneo fil rouge nei corsi che regolarmente tiene per insegnare ai ragazzi a gestire le emozioni. Ma scavando un po’ di più in rete si scopre che è giornalista e autrice tv, ha già alle spalle altri libri in cui lo yoga si sposa all’educazione dei bambini, e che insegna vinyasa a Torino nel centro che ha fondato lei stessa. Bello che Frandino abbia scelto di fondere le sue competenze senza fare il classico libro da sezione specializzata della libreria, ma ne abbia invece scritto uno da posizionare negli scaffali “qualsiasi”. Quindi uno di quelli preziosi, che spargono piccoli semi in aree meno scontate.

A proposito, dimenticavo. C’è anche il mantra contro la paura: OM TARE TUTTARE TURE SVAHA.

9788891525673_0_0_1335_80

Che paura! Guida per fabbricare coraggio e affrontare ogni mostro di Barbara Frandino. Illustrazioni di Lucia Zappulla. Fabbri Editori 2017, pp 127, 16 euro.

Annunci

4 pensieri su “Prendi per mano un bambino e combattete insieme

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...